Latest News

Type what you are searching for:

Registrati alla nostra Newsletter!

così da rimanere aggiornato/a su tutti i nostri Eventi ed News

Cliccando il pulsante Invia Accetti - I dati forniti con il seguente modulo saranno trattati nel rispetto del D.Lgs 196/2003.

Ancora una buona prova mondiale per Monticelli e il Team I-Fly JK Yamaha in Lettonia – JK RACING MX
4924
post-template-default,single,single-post,postid-4924,single-format-standard,qode-core-1.1.1,suprema-ver-1.6,qodef-smooth-scroll,qodef-preloading-effect,qodef-mimic-ajax,qodef-smooth-page-transitions,qodef-blog-installed,qodef-header-standard,qodef-sticky-header-on-scroll-up,qodef-default-mobile-header,qodef-sticky-up-mobile-header,qodef-dropdown-animate-height,qodef-fullscreen-search,qodef-search-fade,qodef-side-menu-slide-with-content,qodef-width-470,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

Ancora una buona prova mondiale per Monticelli e il Team I-Fly JK Yamaha in Lettonia

Ancora una buona prova mondiale per Monticelli e il Team I-Fly JK Yamaha in Lettonia

Pieve a Nievole (PT), 14 maggio 2018 – Settimo round per il Mondiale Motocross che si è spostato in Lettonia, a una cinquantina di chilometri dalla capitale Rigasul, sul selettivo tracciato dal fondo sabbioso di Kegums, modificato rispetto alle passate stagioni, dove sono riprese le ostilità due settimane dopo la prova russa.
Per il gruppo pistoiese I-Fly JK erano presenti due piloti: Ivo Monticelli (I-Fly JK Yamaha Racing – classe MXGP) e l’ungherese Adam Zsolt Kovacs (I-Fly JK Yamaha Racing – classe EMX125).
Il pilota marchigiano Monticelli, impegnato con la scuderia di Pieve a Nievole di Riccardo Boschi, nonostante si sia rivelata una trasferta ancora segnata da qualche scivolata e contatti con altri concorrenti, complessivamente ha mostrato dei favorevoli miglioramenti che nel computo finale lo hanno visto di nuovo finire in zona punti, grazie al 21° ottenuto in gara-1 e al 19° nella seconda manche del GP lettone.
Il 22° posto assoluto è comunque un risultato verosimile per un atleta al primo anno di partecipazione nella classe regina della MXGP, dove il ritmo dei migliori è incredibilmente sbalorditivo, permettendo di inquadrare più realisticamente con queste doverose considerazioni, il grande sforzo psicologico e fisico da sostenere per adeguarsi a questa categoria mondiale. Un plauso dunque a Ivo ma anche al suo compagno di squadra Adam Zsolt Kovacs, che malgrado abbia iniziato perdendo la possibilità di accedere al primo tentativo nel gruppo dei finalisti dell’Europeo 125, si è poi rifatto chiudendo quarto nella frazione di recupero, riconquistando l’accesso alle manche finali, dove Adam è stato abile a mantenere sempre un buon ritmo e portare a termine le gare prima al 16° e poi al 15° posto, guadagnandosi il 16° assoluto e il 31° in graduatoria di campionato, dove ha fatto registrare la migliore prestazione dell’anno.

Ivo Monticelli:
Nelle prove del sabato è andata abbastanza bene con un’ottima partenza che mi ha permesso di rimanere davanti per una decina di minuti, poi sono crollato ed ho chiuso 20° con un contatto nel finale.
Prima manche domenica sono partito intorno alla 12a posizione poi il mio ritmo è calato perché non riuscivo a trovare un buon feeling con questa pista ed ho finito la frazione al 21° posto, dovendo purtroppo cedere alcune posizioni che erano alla mia portata. Nella seconda manche sono partito intorno ai primi dieci poi sono scivolato e le cose si sono complicate dovendo ripartire dalla 21ma piazza per poi finire 19°. Complessivamente ritengo questa trasferta positiva poiché ho visto buoni miglioramenti che mi hanno permesso di partire discretamente e stare, pur senza costanza, per un po’ con i migliori. Dobbiamo, ovviamente, lavorare ancora molto ma sono abbastanza sereno e sento che a Teutschenthal, in Germania, sfortuna a parte, potrei già ottenere qualche punto in più“.

Adam Zsolt Kovacs in Lettonia (#38) – ph MxJuly

 

Ivo Monticelli in Lettonia (#128) – ph MxJuly