Latest News

Type what you are searching for:

Registrati alla nostra Newsletter!

così da rimanere aggiornato/a su tutti i nostri Eventi ed News

Cliccando il pulsante Invia Accetti - I dati forniti con il seguente modulo saranno trattati nel rispetto del D.Lgs 196/2003.

MXGP d’Europa in Olanda: il team I-Fly JK Yamaha Racing sfiora il podio con Bengtson – JK RACING MX
4673
post-template-default,single,single-post,postid-4673,single-format-standard,qode-core-1.1.1,suprema-ver-1.6,qodef-smooth-scroll,qodef-preloading-effect,qodef-mimic-ajax,qodef-smooth-page-transitions,qodef-blog-installed,qodef-header-standard,qodef-sticky-header-on-scroll-up,qodef-default-mobile-header,qodef-sticky-up-mobile-header,qodef-dropdown-animate-height,qodef-fullscreen-search,qodef-search-fade,qodef-side-menu-slide-with-content,qodef-width-470,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

MXGP d’Europa in Olanda: il team I-Fly JK Yamaha Racing sfiora il podio con Bengtson

Ken Bengtson a Valkenswaard

MXGP d’Europa in Olanda: il team I-Fly JK Yamaha Racing sfiora il podio con Bengtson

Pieve a Nievole (PT), 24 aprile 2017 – Dopo appena una settimana dalla bella prova trentina che ha visto il team di pieve a Nievole I-Fly JK Yamaha Racing ottenere dei buoni risultati, l’attenzione ora si è spostata in Olanda dove si è corso il GP d’Europa sulla storica pista Eurocircuit Valkenswaard, 1.550 metri di terreno sabbioso non facile da percorrere se non si hanno ore di buon allenamento alle spalle e uno dei più difficili e impegnativi di tutto il campionato. Ebbene, in questa seconda tappa europea lo svedese Ken Bengtson ha notevolmente migliorato la già buona prestazione italiana nell’Europeo della classe 250, finendo per sfiorare il podio assoluto con un bellissimo quarto posto che denota non solo la determinazione di questo bravissimo pilota ma anche la crescita atletica. Una soddisfazione in più per il team manager Riccardo Boschi che vede sfruttare a pieno la sua potente Yamaha in situazioni anche molto dure come lo sono state, appunto, queste olandesi. Ken su questa pista ha dimostrato di trovarsi subito a suo agio facendo segnare i tempi migliori, continuando con un crescendo che lo hanno visto terminare le fasi finali prima con un sesto posto in gara-1 dopo una gara corsa inizialmente in recupero e poi, raggiunta la sesta posizione a metà gara, ha cercato di non commettere errori  e accontentarsi di questi preziosi 15 punti. Nella seconda manche Ken è partito a metà gruppo dovendo inanellare sorpassi su sorpassi che lo hanno portato a raggiungere la pur positiva nona posizione che, nel computo finale ha fruttato un ottimo quarto posto assoluto toccando il podio con un dito. Ora che i presupposti sembra che vi siano tutti, il team I-Fly JK Yamaha Racing punterà l’asticella appena più in altro, tentando la scalata su uno dei gradini del podio già in occasione della prossima prova in Lettonia il 6 e 7 maggio. Continuano, invece, la loro fase di esperienza con il team pievarino senza ambizioni di risultati, gli altri piloti del team impegnati nel mondiale MXGP e MX2 rispettivamente con il britannico Ryan Houghton (Yamaha) e l’australiano Jay Wilson (Yamaha) che devono confrontarsi con i veterani della specialità.