Latest News

Type what you are searching for:

Registrati alla nostra Newsletter!

così da rimanere aggiornato/a su tutti i nostri Eventi ed News

Cliccando il pulsante Invia Accetti - I dati forniti con il seguente modulo saranno trattati nel rispetto del D.Lgs 196/2003.

Ne esce a testa alta il Team I-FLY JK Yamaha dalla dura prova belga di MXGP – JK RACING MX
4754
post-template-default,single,single-post,postid-4754,single-format-standard,qode-core-1.1.1,suprema-ver-1.6,qodef-smooth-scroll,qodef-preloading-effect,qodef-mimic-ajax,qodef-smooth-page-transitions,qodef-blog-installed,qodef-header-standard,qodef-sticky-header-on-scroll-up,qodef-default-mobile-header,qodef-sticky-up-mobile-header,qodef-dropdown-animate-height,qodef-fullscreen-search,qodef-search-fade,qodef-side-menu-slide-with-content,qodef-width-470,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

Ne esce a testa alta il Team I-FLY JK Yamaha dalla dura prova belga di MXGP

Ne esce a testa alta il Team I-FLY JK Yamaha dalla dura prova belga di MXGP

Pieve a Nievole (PT), 8 agosto 2017 – Trasferta impegnativa e insidiosa quella affrontata dal Team I-FLY JK Yamaha Racing lo scorso fine settimana nel Gran Premio del Belgio, quattordicesimo round del campionato mondiale 2017. La pista di Lommel, caratterizzata dal suo fondo morbido, è in pratica una delle più impegnative di tutta la stagione.

Nonostante questo, i piloti del team pievarino hanno lottando fino alla fine a denti stretti sullinsidiosa sabbia belga, contando sulle affidabili prestazioni delle loro moto Yamaha, preparate dagli esperti professionisti del reparto tecnico di Pieve a Nievole. Con il fondo sabbioso del circuito che formava lunghi canali, MXGP belga si è dimostrato una vera e propria sfida per tutti, ma il britannico Ryan Houghton (Yamaha), pur non potendo contare sullesperienza di molti concorrenti, ha portato a termine con grande forza entrambe le manche, finendo prima 25° e poi 30°, posizione conquistata anche nella classifica assoluta. Il pilota svedese Ken Bengtson (Yamaha) ha concluso il round 14 del Campionato iridato MX2 al ventesimo posto di giornata dopo un 35° in gara-1 e un bel 18° posto nella manche conclusiva, salendo così al 46° posto in graduatoria di campionato.

Continuando a mostrare segni di adattamento, il compagno di squadra di Bengtson, lo svedese Oskar Olsson (Yamaha), ha concluso il GP 33a posizione assoluta della classe MX2. Infine i rookie del campionato europeo del team I-FLY JK Yamaha Racing, il pistoiese Manuel Iacopi (Yamaha EMX 300) e lo svedese Arvid Lüning (Yamaha EMX 125). Per il toscano non è stata la migliore delle prove della stagione ma è riuscito ad uscirne a concludere dignitosamente questa difficilissima prova con un 21° posto assoluto, frutto di un 19° e 18° posto nelle due frazioni finali, che lo vedono in una positiva ottava posizione in graduatoria, quando manca ancora la prova svizzera del prossimo weekend. Anche Lüning ha portato a termine entrambe le manche, prima 34° e poi 29° con un 32° posto assoluto. (#119) Ryan Houghton; (#480) Ken Bengtson; (#371) Manuel Iacopi; (#116) Oskar Olsson; (#505) Arvid Lüning.

Arvid Lüning a Lommel (ph mxjuly)

Ken Bengtson a Lommel (ph mxjuly)

Manuel Iacopi a Lommel (ph mxjuly)

Oskar Olsson a Lommel (ph mxjuly)

Ryan Houghton a Lommel (ph mxjuly)