Latest News

Type what you are searching for:

Registrati alla nostra Newsletter!

così da rimanere aggiornato/a su tutti i nostri Eventi ed News

Cliccando il pulsante Invia Accetti - I dati forniti con il seguente modulo saranno trattati nel rispetto del D.Lgs 196/2003.

Ottima prestazione per Monticelli che sfiora il podio in Sicilia e sale in settima posizione in graduatoria MX1 – JK RACING MX
4858
post-template-default,single,single-post,postid-4858,single-format-standard,qode-core-1.1.1,suprema-ver-1.6,qodef-smooth-scroll,qodef-preloading-effect,qodef-mimic-ajax,qodef-smooth-page-transitions,qodef-blog-installed,qodef-header-standard,qodef-sticky-header-on-scroll-up,qodef-default-mobile-header,qodef-sticky-up-mobile-header,qodef-dropdown-animate-height,qodef-fullscreen-search,qodef-search-fade,qodef-side-menu-slide-with-content,qodef-width-470,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

Ottima prestazione per Monticelli che sfiora il podio in Sicilia e sale in settima posizione in graduatoria MX1

Ottima prestazione per Monticelli che sfiora il podio in Sicilia e sale in settima posizione in graduatoria MX1

Pieve a Nievole (PT), 13 febbraio 2018 – Da un’isola all’altra, dalla Sardegna alla Sicilia, continua la serie degli Internazionali di Motocross che quest’ultimo weekend hanno fatto tappa sulla pista siciliana di Noto ospitando il secondo appuntamento. Dopo il buon debutto del team I-Fly JK Yamaha Racing a Riola Sardo, continua la serie positiva della formazione di Pieve a Nievole che era in gara a questa replica con Ivo Monticelli (Team I-Fly JK Yamaha Racing – MC One Two Eight) in classe MX1.
Quinto nelle prove cronometrate della classe regina, Ivo ha poi staccato un buon quarto posto nella finale di classe dopo un bellissimo duello per il podio, sfiorato per un soffio. Sfida che poi è stata replicata nella finale Supercampione, dove Monticelli ha nuovamente rasentato il podio chiudendo quarto e finendo per conquistare il settimo posto nella graduatoria riservata alla MX1.

Una partenza a Noto

 

Una partenza a Noto