Latest News

Type what you are searching for:

Registrati alla nostra Newsletter!

così da rimanere aggiornato/a su tutti i nostri Eventi ed News

Cliccando il pulsante Invia Accetti - I dati forniti con il seguente modulo saranno trattati nel rispetto del D.Lgs 196/2003.

Trasferta difficile sulla sabbia lettone ma i punti mondiali alla fine arrivano – JK RACING MX
1380
post-template-default,single,single-post,postid-1380,single-format-standard,qode-core-1.1.1,suprema-ver-1.6,qodef-smooth-scroll,qodef-preloading-effect,qodef-mimic-ajax,qodef-smooth-page-transitions,qodef-blog-installed,qodef-header-standard,qodef-sticky-header-on-scroll-up,qodef-default-mobile-header,qodef-sticky-up-mobile-header,qodef-dropdown-animate-height,qodef-fullscreen-search,qodef-search-fade,qodef-side-menu-slide-with-content,qodef-width-470,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

Trasferta difficile sulla sabbia lettone ma i punti mondiali alla fine arrivano

Trasferta difficile sulla sabbia lettone ma i punti mondiali alla fine arrivano

Pieve a Nievole (PT), 8 luglio 2013 – Il Gran Premio di Lettonia, seconda delle tre trasferte nordiche, undicesima prova del Campionato Mondiale Motocross, si è corso sulla pista dal fondo sabbioso di Kegums, a una sessantina di chilometri dalla capitale, circuito che il prossimo anno ospiterà il MX delle Nazioni. Alla gara erano presenti i portacolori del team JK SKS Gebben Racing che si sono distinti come sempre ottenendo positivi risultati e punti preziosi per il campionato che servono ad attestare il grande impegno di tutta la squadra di Riccardo Boschi. Lo scozzese Shaun Simpson, in sella alla Yamaha dotata di kit Rinaldi, dopo un buon sabato di qualifiche, ha finito le due manche prima al tredicesimo posto perdendo un paio di posizioni rispetto ai primi giri, mentre nella seconda manche dopo una partenza dall’ultima posizione ha dovuto correre tutta la frazione in rimonta finendo la gara al 16° posto. Sedicesima piazza assoluta mantenendosi tredicesimo anche in campionato mondiale MX1.
Punti mondiali anche per l’olandese Herjan Brakke (Yamaha) il quale finisce gara-1 al 25° posto a causa di una brutta partenza. Lo stesso accade in gara-2 ma il giovane pilota olandese, rientrato alle gare appena una settimana fa dopo un brutto incidente nel gennaio scorso, ha reagito e lottato per tutta la durata della manche riuscendo a rimontare molte posizioni, finendo così in zona punti con un buon diciannovesimo posto e ventesimo assoluto, segno di buona ripresa e grande volontà di voler tornare presto in forma per poter competere con i migliori della classe.
Quarto appuntamento stagionale per il parmense Simone Furlotti (Yamaha) impegnato nel Campionato Europeo Motocross EMX250. La pista dal fondo sabbioso non ha aiutato il giovane pilota che ha finito 35° in finale e assoluto senza guadagnare alcun punto in questa trasferta che già si preannunciava difficile.
Il prossimo Gran Premio è fissato in calendario per domenica 14 luglio a Hyvinkaa, in Finlandia, dove i piloti e la squadra proveranno a migliorare ancora i risultati complessivi.

Nella foto: Shaun Simpson (#24)